Nicosia: l’ultima capitale europea divisa in due.

Barriere fisiche, religiose e culturali invalicabili separano i settori greco e turco di Nicosia, la capitale di Cipro, dal 1974: le cicatrici del conflitto passato, incredibilmente vicino e inspiegabilmente lontano sono brutalmente evidenti. Incredibilmente vicino perché molti di noi erano già nati, e i nostri colleghi di Cipro, amabili partners del progetto Erasmus plus “Come Closer: together overcoming boundaries instead of being bounded” e testimoni oculari di “tanta guerra” in casa loro, non riuscivano a parlarne senza che un velo di lacrime ricoprisse i loro occhi; inspiegabilmente lontano perché 44 anni non sono bastati a risanare una ferita tanto profonda e amara.

Le cicatrici si presentano sotto forma di una zona cuscinetto sorvegliata dalle Nazioni Unite, una ferita che corre da est a ovest per 180 km e attraversa la città dilatandosi in incuria e abbandono.

A ridosso di questa Linea Verde le strade finiscono in bidoni di cemento, sacchetti di sabbia e filo spinato; gli edifici sono pieni di proiettili, vuoti e decadenti e tutto si deteriora sotto gli occhi di tutti.

Circa 200.000 rifugiati non hanno dimenticato anni e anni di bombardamenti, la vita in macchina o in tenda o nelle baracche, per terra, in una buca senza scarpe né vestiti, eppure, dopo 44 lunghi anni, dopo il fallimento dei negoziati ONU su Cipro, nel più profondo del loro cuore sperano sempre che un giorno torneranno nelle loro case. “Quando smetterò di sperare, quel giorno sarà la fine”.

Ma gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Perone-Levi” di Bari, insieme ai compagni del progetto Erasmus Plus “Come Closer” tedeschi, francesi, spagnoli e ciprioti dal 12 al 16 marzo 2018 hanno giocato insieme, riso, ballato e cantato, esplorato e gustato profumi e sapori a loro sconosciuti, imparato nuove parole, condiviso momenti indimenticabili ed emozioni irripetibili; con i loro sguardi di ragazzi non ancora adulti hanno colto solo il bello, l’armonia, la serenità di chi li ha accompagnati e di chi li ha accolti.

Anche loro non dimenticheranno…

Anche i nostri occhi luccicavano quando siamo ripartiti…

Grazie Preside Eftychia Pelava insieme ai docenti ciprioti Efy, Marianna, Lyana, Andros, Maria, Efstathios, Chrystalla, Anita.

Grazie Fabiola e Loredana, compagne di viaggio, di ansie e piccole grandi soddisfazioni con i nostri alunni.

Grazie Preside Donida Lopomo per la fiducia, il sostegno e il suo grande cuore: pur così lontano non ci siamo mai sentite sole.

Cettina Ferri

   

Notizie

VIDEO

Come closer Bari 18-22 marzo 2019

 

Together for the climate

  

 Video "Mi illumino di meno"

Le classi 3A e 3E in collaborazione con la prof.ssa Larocca e Del Giudice

  

 

URP

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "CLEMENTINA PERONE - LEVI"

Via B. Regina, 27 70123 Bari (BA)

Tel: 0805277628

Fax: 0805276577

baic81900r@istruzione.it

PEC: baic81900r@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. baic81900r
Cod. Fisc. 93423230726
Fatt. Elett. UFMNC5

I am inEST

  

Area riservata

area riservata al personale della scuola